La gemella silenziosa di S.K. Tremayne

Buonasera!!
Ho appena finito questo fantastico libro, il romanzo d'esordio per Tremayne, che ha conquistato la critica e il pubblico di tutto il mondo, me inclusa.
Proprio per questo non vedevo l'ora di pubblicare il post. 

Trama
A Sarah piace il silenzio assoluto della sera che avvolge l'isola di Skye. Le piace muoversi piano nella penombra e accarezzare delicatamente i biondi capelli della sua bambina di sette anni, Kirstie, che si è appena addormentata. 
Mentre osserva le sue manine che stringono il cuscino, Sarah ripensa a quando quelle mani si stringevano a quelle, identiche, della sorella gemella Lydia. 
Niente le distingueva: stesse lentiggini, stessi occhi azzurro ghiaccio, stesso sorriso giocoso. 
Ma, un anno prima, Lydia é morta improvvisamente e ha lasciato un vuoto cosí grande che ha costretto Sarah e la sua famiglia a fuggire da tutto e da tutti su quell'isola spersa nel mare di Scozia. Lí, tra scogliere impervie e cieli immensi, Sarah sente che lei, la bambina e suo marito Angus potranno forse ritrovare la serenità.
Eppure, mentre si avvicina l'inverno, Kirstie è sempre piú strana.
Diventa silenziosa, riflessiva, improvvisamente interessata a cose che prima non amava.
Sempre piú simile a Lydia, la gemella scomparsa. 
Quando un giorno si scatena una violenta tempesta, Sarah e Kirstie rimangono isolate. 
Nel buio,Kirstie alza gli occhi e sussurra: "Mamma, perché continui a chiamarmi Kirstie? Io sono Lydia. Kirstie è morta, non io."
Sarah è devastata e il tarlo dell'errore comincia a torturarle l'anima. 
È possibile che una madre possa non riconoscere sua figlia?


Il libro di Tremayne è un romanzo angosciante e ipnotico. 
Ogni volta che ci si fa un'idea di cosa sta succedendo, accade qualcosa che sconvolge tutto. 
Per me è stato impossibile staccarmi dal libro: ogni momento era buono per andare avanti e cercare di capire qual'era, delle due gemelline, quella ancora in vita. 
Anche se la storia delle gemelle identiche mi aveva già "intrippata" abbastanza, l'isola spettrale e il gaelico, che ogni tanto viene fuori, hanno contribuito a creare una cornice perfetta! 


K.