Silver, la Trilogia dei Sogni di Kerstin Gier

Dopo un bel periodo di assenza sono tornata!
Chi mi conosce sa bene che i miei sogni non sono quasi mai semplici sogni.
Eh si, in effetti, spesso e volentieri, i miei sogni sono veramente realistici, anche troppo, tanto che mi alzo, cammino per la casa e parlo, fino a quando non mi rendo conto che era solo un sogno.
A differenza dei sonnambuli, però, io sono sempre consapevole di quello che faccio, un po' come la protagonista della serie di cui sto per parlarvi.
Era impossibile non appassionarmi alla Trilogia dei sogni di Kerstin Gier.
L'autrice tedesca non è nuova nel mondo paranormale young adult, ed è già stata amata in tutto il mondo per la serie "La trilogia delle gemme".
Passiamo quindi alle trame dei libri.



#1 Silver. La porta dei sogni



Porte che si spalancano su luoghi segreti, statue che parlano, una ragazzina che si aggira con un’ascia in mano… I sogni di Liv Silver non sono tranquilli negli ultimi tempi. Soprattutto uno: un sogno in cui si ritrova di notte in un cimitero insieme a quattro ragazzi impegnati in un rituale dall’aspetto satanico.
E questi tipi hanno un legame con la vita vera di Liv, perché sono Grayson, il fratellastro appena acquisito da quando la mamma ha portato lei e la sorella a vivere a Londra dal suo nuovo compagno, e i suoi amici. Perché adesso Liv frequenta la stessa scuola. La cosa veramente strana, però, è che da quando è a Londra, Liv ha scoperto di avere accesso ai sogni degli altri. Attraverso porte dai colori e forme diverse entra letteralmente nell’inconscio dei suoi amici. Una faccenda affascinante, se non fosse che, da alcune frasi che capta durante il giorno, sembra che loro siano consapevoli della presenza di Liv nei propri sogni. Come è possibile?


#2 Silver. La porta di Liv



Liv è sconvolta: Secrecy, la misteriosa autrice del blog più frequentato della scuola, conosce i suoi segreti più intimi e non si fa scrupolo di raccontarli a tutti. Come è possibile? E cosa le nasconde l’affascinante Grayson, che è diventato il suo “fratellastro” da quando la mamma di Liv è andata a vivere con il padre di lui, trascinando anche lei e la sorellina Mia in questa nuova avventura? Ma soprattutto, quale presenza oscura si aggira di notte negli infiniti corridoi del mondo dei sogni di Liv, un mondo che, incredibilmente, condivide con altre persone? E cosa significano gli improvvisi episodi di sonnambulismo di Mia?
Incubi, misteriose apparizioni e pericolose cacce notturne non favoriscono certo la tranquillità di Liv, che di giorno è alle prese con una famiglia allargata davvero complessa, grazie anche alla gemella di Grayson, la splendida e spocchiosissima Florence, e alla loro terribile nonna, che non fa mistero di non approvare Liv, Mia e la loro madre… per non parlare del cane e della bambinaia!
Per fortuna che c’è Henry, il suo ragazzo non solo nei sogni, ma anche qui la situazione non è semplice. E per di più sembrano esserci in giro parecchie persone che hanno ancora dei conti in sospeso con la nostra eroina e non solo di notte…


#Silver. L'ultimo segreto


Ormai è appurato: nemmeno nei sogni si può stare in pace. Prima, quando Liv viveva a casa sua, i sogni erano affari suoi, ma adesso che si è stabilita a Londra insieme alla sorella Mia da Ernest, il nuovo compagno della madre Ann, sembra che tutti ne sappiano più di lei. In primo luogo Grayson, il fratello appena acquisito, e poi tutti i suoi amici. Da quando le sono apparsi in sogno in un cimitero, intenti in una cerimonia esoterica, Liv è costretta a condividere con altri ragazzi non solo la scuola, ma anche la notte e i suoi incubi. Da un certo punto di vista questo può avere i suoi aspetti positivi, specialmente quando Liv è con il fascinoso Henry… ma i sogni sono minacciati da una presenza oscura e inquietante pronta a seguire i ragazzi nei loro spostamenti e, soprattutto, il loro amico Arthur ha deciso inspiegabilmente di rovinare per sempre la loro vita.  Di giorno, le cose non sembrano andare meglio in questa famiglia allargata dove c’è ancora qualche rancore di troppo tra Florence, la spocchiosa gemella di Grayson, la mamma di Ernest che mai e poi mai vorrebbe diventare la suocera di Ann e l’autore di un blog anonimo che si diverte a spiattellare tutti i segreti di Liv. Certo, c’è Henry, il suo meraviglioso fidanzato, ma cosa farà quando scoprirà che Liv gli ha mentito?



Le mie aspettative nei confronti di "Silver" sono state abbastanza alte fin da quando ho scoperto l'autrice grazie ai film della trilogia delle gemme.
Nonostante mancasse il forte impatto dei viaggi nel tempo che avevamo trovato nella serie precedente, la Trilogia dei sogni si è rivelata una lettura spensierata ma con un alone di mistero dovuto al contesto onirico.
Di certo questi romanzi non sono molto impegnativi e alla fine non portano a grandi riflessioni (a parte cercare una porta nei sogni ogni notte).
Però i personaggi sono descritti bene, i miei perosnaggi preferiti sono quelli  secondari: Lottie, la bambinaia tedesca che prepara dolcetti (di cui ci sono anche le ricette), Grayson, il fratello acquisito così premuroso che non sembra neanche vero e Annabel, ragazza con un passato tormentato.
La lettura è veloce grazie agli intermezzi amorosi e al Tittle-Tattle Blog e Secrecy che raccontano i pettegolezzi e gli scandali della Frognal Academy, un po' come in Gossip Girl.
Aggiungiamoci il mistero delle porte dei sogni, il patto con un demone e una pazza assassina ed ecco che potete capire anche voi il motivo per cui non sono riuscita a staccarmi dai libri fino alla fine.

Le mie valutazioni sono: