Recensione - Il diavolo vince a Wimbledon

Buongiorno readers!

Nonostante abbia pubbllicato un bel po' di post ultimamente, la verità è che per un mesetto ho avuto un piccolo blocco del lettore (le altre erano tutte arretrate). Ho cominciato tanti libri diversi ma nessuno finito. Non so se vi siete mai trovati nella mia stessa situazione.
Probabilmente avevo bisogno del libro giusto. Così sono andata nella libreria del mio paese e mi sono fatta ispirare dall’odore della carta.
Era da un bel po’ che non compravo un libro in versione cartacea.
Ho scelto Il Diavolo Vince A Wimbledon di Lauren Weisberger.


Sei pronta a stringere un patto col diavolo?
Gonnellino bianco, scarpe da ginnastica e racchetta: questa è la divisa di Charlotte Silver più o meno da quando le hanno tolto il pannolino. E infatti adesso Charlie, poco più che ventenne, è già una delle promesse del tennis mondiale. Ma quando, durante una partita a Wimbledon, costretta a indossare un paio di scarpe che non sono le sue, si rompe il tendine d'Achille, improvvisamente i suoi sogni sembrano andare in fumo.
Ed è allora che nella sua vita compare Todd Feltner: il coach dei coach, l'uomo che alleva campioni come fossero polli e che non ha mai sbagliato un colpo. Certo, è insopportabilmente arrogante, crudele e sadico, e sottopone i suoi atleti a sacrifici pazzeschi. Ma Charlie sa che farsi allenare da lui vuol dire tornare a vincere.
E così, per lei non c'è altra scelta che stringere un patto col diavolo. Peccato che il diavolo abbia una filosofia: non si vince restando buoni. Dunque addio alla vecchia Charlie, e largo alla nuova: nuovo look, nuova immagine, nuove frequentazioni. Nuovi flirt - ovviamente pilotati da Todd. Ma sarà disposta Charlie a rinunciare a se stessa per rincorrere il suo sogno? Soprattutto quando comincia a innamorarsi di qualcuno che Todd non approverebbe mai...

Alzi la mano chi ha visto il film Il Diavolo Veste Prada con la bellissima Anne Hathaway e la maligna Meryl Streep.
Sono sicura che avrete alzato tutti la mano!!

Sapevo che il film era tratto dall’omonimo romanzo di Lauren Weisberger ma non ho mai pensato di leggerlo. Quando, però, ho visto Il Diavolo Vince A Wimbledon tra gli scaffali della libreria ho pensato che non potesse esserci libro migliore per me.
Il tennis è il mio sport, sono lontana dall’essere una professionista ma mi diverte giocare.

Ma basta parlare di me, meglio se vi racconto del romanzo della Weisberger che, dopo aver svelato l’altra faccia del mondo della moda, rivela il cinismo nel mondo dello sport e in particolare in quello delle teste di serie del tennis mondiale.

La protagonista, Charlie, è una talentuosa promessa, numero 23 della classifica WTA, e nonostante sia sempre stata docile e carina decide di prendere in mano la sua carriera e diventare la principessa guerriera del tennis grazie al suo nuovo coach. 

 
Mi ha colpito la sua determinatezza, dovrebbe essere d’ispirazione, per tutte le ragazze.
Certo non è che faccia tutto bene, ma chi non fa degli errori nella propria vita. L’importante è comprenderli e rialzarsi più forti di prima.
Da questo punto di vista, Charlie non ha rivali.




Impossibile non nominare Todd Feltner, il diavolo di questo nuovo capitolo della Weisberger.
Scorbutico, maschilista e assolutamente vincente… lo adoro!

“Se non sei in anticipo sei in ritardo”

Un romanzo leggero e divertente, da leggere in poche ore.
Ne Il Diavolo Vince A Wimbledon si trovano molti aspetti interessanti della vita di uno sportivo al top della classifica: etica, celebrità e il tutto circondato da una frizzante storia d’amore.
Gli appassionati di tennis apprezzeranno le descrizioni della vita durante il tour e gli accenni ai match.
I fan della Weisberger accoglieranno un protagonista che impara a controllare la sua vita  mentre vive il proprio sogno.
E, infine, i fan delle fiction avranno trovato il perfetto libro da leggere sotto l’ombrellone, o visto il periodo dell’anno, davanti al caminetto con una bella tazza di caffè.

GAME. SET. MATCH!



K.